Sistra – Bias - Postrock.it
loader image
SISTRA
Bias
“Bias” è un album difficile da comprendere e necessita di diversi ascolti, magari nel silenzio più assoluto, per assaporare tutti i lati più nascosti di questo progetto unico e incredibile.

La band campana Sistra, torna sul mondo discografico con il terzo lavoro in studio e immerge l’ascoltatore in un viaggio psichedelico di due ore, toccando le corde giuste e una sperimentazione vintage anni 70.

Le basi fondamentali in questo disco prendono vita senza troppi fronzoli, dalla mente carismatica di un insieme di musicisti importanti, sul panorama musicale in questo genere e non seguono uno schema ben preciso, fino a creare un percorso enorme e sensazionale.

Con “Dull Heaven” in apertura si intuisce subito, la maniera di concepire il sound progressive su atmosfere di nicchia e una narrazione personale in stile Banco Del Mutuo Soccorso.

Infine l’aggiunta di strumenti come l’armonica, completano il brano con una qualità morbida e impeccabile. Segue il rock sporco e irregolare di “Consequences” con un cambio spaziale nella parte finale e una buona dose di psichedelia estrema.

Da tenere d’occhio anche la traccia “On The Run” con un’onda rumorosa che prende vita in ogni passaggio e gli accenni alla fusion in “Finzioni in Funzione” con il tocco del basso funky notevole.

Più avanti ricordiamo con grande attenzione le sonorità sospese di “Lo Specchio Nello Specchio” e “Tons” che subiscono un contrasto diverso, ricco di tecnica e strutture complesse.

Ultime due menzioni preziose da approfondire, sono le tematiche fantastiche e surreali di “Blues di Picche” e una menzione incredibile nelle note psych-blues di “Ecologio” con i suoi 13 minuti di durata, che trascinano l’ascoltatore in un cammino oscuro e ampio di superstizione.

Il resto del disco scorre nel vortice sonoro progressive, che solo i veri intenditori riescono a custodire con cura nel loro bagaglio mistico e eccellente.

“Bias” è un album difficile da comprendere e necessita di diversi ascolti, magari nel silenzio più assoluto, per assaporare tutti i lati più nascosti di questo progetto unico e incredibile.

VOTO: 7

Sistra – Bias(2022)

Psych Up Melodies

Music composed by Sistra, Fabrizio Di Vicino

Link Utili:

Spotify:

https://open.spotify.com/artist/1HlAykV6ZDHOePVJEDGgdR

Youtube:

https://www.youtube.com/watch?v=f6DuiGjXJ3M&list=PL133tF8eGRbhor4BlgeDwaFrEGpkkaNoD

Simone – Postrock.it