Frank Sinutre - Let This Sound Sing - Postrock.it
loader image

Frank Sinutre

Let This Sound Sing

Ti è mai capitato di andare ad un concerto e non sapevi dove fosse di preciso? E scendendo dalla macchina in un parcheggio a caso ti sei mai fatto guidare dal suono che correva nell’aria per capire dove fosse? E in qualche modo alla fine, ascoltando il suono che si faceva sempre più forte, sei arrivato davanti al palco…

Oggi in redazione viaggiamo con la mente e nello spazio sonoro, grazie al nuovo singolo del duo mantovano Frank Sinutre, dal nome “Let This Sound Sing”. Il progetto, attivo dal 2011, ha la peculiarità di utilizzare nei live singolari strumenti elettronici autocostruiti come il Reactabox (ispirato al celebre Reactable consiste in un controller midi a forma di cubo luminoso, con all’interno una webcam ad infrarossi, che funziona leggendo delle immagini su dei cubetti che vengono appoggiati e mossi sul cubo) e Drummabox (batteria acustica basata su Arduino) oltre che strumenti tradizionali (chitarra, vocoder, synth, basso, lap steel guitar etc).

“Let This Sound Sing” è il secondo singolo dei Frank Sinutre, e arriva direttamente dal loro quarto album in studio “200.000.000 Steps”. Special Guest del singolo Marco Cremaschi nei panni dell’eclettico trombettista.

La traccia, accompagnata da un nuovo psichedelico video realizzato da Giovanni Tutti Films, parla di questa piccola esperienza sensitiva a cui prima della pandemia molto probabilmente avevi fatto caso distrattamente.

Il brano promette bene fin dalle prime note. È un sound semplice, ammaliante, che cattura nella sua semplicità l’ascoltatore facendolo subito sentire a casa. Casa…forse è proprio questo il tema portante di tutta la faccenda. Potremmo chiamarlo … Il Covid Effect. Un bel giorno ci siamo ritrovati tutti chiusi in casa, vicini e lontanissimi, obbligati a fermarci, ad ascoltare, a sentire ciò che c’era, e ciò che mancava. E i Frank Sinutre ci giocano con questo concetto, di pieno e vuoto, di vicino e lontano.

Chiudiamo gli occhi, e siamo lì, in mezzo alla nostra stanza, immaginando un concerto live che non c’è, sognando un mondo senza distanziamento sociale.

E in questo mondo prendono forma dei piccoli burattini animati, c’è il simpatico trombettista, che suona proprio in piedi sulla poltrona. Di fianco al letto il bassista, con un piede sul comodino, mentre si lancia nello slap selvaggio, mentre incita il suonatore di cubetti sonori. Quel cubo dall’aria magica, che lancia nell’aria note e colori, come una magia di inizio 900, come un coniglio dal cilindro, come una lanterna magica.

E noi saltiamo, beviamo cocktail, mettiamo i piedi nella sabbia, balliamo con amici ed ombre. Siamo a casa. Let This Sound Sing.

Un consiglio, ascoltatevi l’album, è spaziale!

Aspettiamo presto nuove notizie dai mitici Frank Sinutre, e speriamo di vederli presto Live in tutta Italia, oltre che nella nostra stanza.

Voto: 9

VIDEO

Link YT, FB, Instagram, Spotify, Soundcloud, Bandcamp:

https://linktr.ee/franksinutre

Paul – Postrock.it